Empoli Meteo

Il nuovo sito meteo degli empolesi e con un occhio sulla nostra bella Toscana


Analisi situazione Vortice Polare,strato e troposfera (Inverno 2013)

Condividere
avatar
Fabri93
Admin

Messaggi : 1017
Data d'iscrizione : 04.01.12
Età : 24
Località : Empoli (Fi)

Analisi situazione Vortice Polare,strato e troposfera (Inverno 2013)

Messaggio Da Fabri93 il Dom Set 22, 2013 9:47 pm

Aggiornamento situazione VP (22 Settembre 2013):

Partiamo subito OT,in quanto voglio mostrarvi un grafico relativo all'attività solare..



Possiamo notare che il sole prosegue con attività tra bassa e molto bassa..
------------------------------------------------------------------------

Torniamo OT e diamo molto velocemente uno sguardo all'AO INDEX che ci dà una linea generale su quale sia la situazione di salute del vortice polare



L'AO index mostra valori di punta di oltre - 1,deciso a puntare i - 2 nei prossimi giorni secondo le previsioni dei vari modelli emissori,successivamente è mostrato in rialzo..


--------------------
Il rialzo dell'AO senza troppi rigiri di parole mostrato dalle previsioni sopra postate è dovuto al parziale raffreddamento della troposfera che pare possa interessare anche la bassa,tale parziale cooling avrà luogo secondo me tra la fine del mese e la prima decade dell'entrante mese di Ottobre.



Da notare inoltre come il VPT e il VPS stiamo viaggiando ognuno dei due a piani alterni,parliamo quindi di decoupling strato e tropo che non si sbloccherà fino all'inizio del prossimo mese..

La situazione non è molto dissimile da quella dello scorso anno..

----------
Disturbi ai danni del VPT ben visibili anche nell'animazione qui sotto..


----------------------------------------------------------------

Raffreddamento in stratosfera che invece prosegue senza grossi intoppi seguendo quasi fedelmente la media di riferimento..


----------------------

-----------------------------------
Parlando di SNOWCOVER nell'emisfero nord direi che questa carta è destinata a inbiancarsi sempre più sopratutto su America settentrionale e il grande stato Russo,quest'ultimo è di maggior interesse per le sorti di parte dell'Inverno italiano..


------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Parlando di SSTA:

14 Settembre 2013:


22 Settembre 2013:


Situazione sempre da tripolo ATL positivi,con maggiore positivizzazione del valore centrale del tripolo ovvero le H del centro atlantico settentrionale,quindi un'azzorriano ancora incline a puntare il polo..
-------------------

Detto in breve per adesso la situazione del Vortice polare si mostra molto simile a quella dell'anno passato,da notare però il particolare assetto dello stesso che si vede quasi totalmente sbilanciato sul comparto RUSSO e molto meno su quello NORD-AMERICANO,a questo punto mi vengono in mente due ipotesi,una precoce formazione dell'anticiclone termico russo e secondo una diminuizione dell'attività del vortice polare canadese..
Non oso immaginare come aumenterà lo snowcover sullo stato russo da qui alla prima decade di ottobre


Link originario: http://empolimeteo.phpbbitalia.com/t528-analisi-situazione-vortice-polarestrato-e-troposfera-autunno-2013#598

Fabri93


Ultima modifica di Fabri93 il Dom Dic 08, 2013 9:26 pm, modificato 1 volta
avatar
Fabri93
Admin

Messaggi : 1017
Data d'iscrizione : 04.01.12
Età : 24
Località : Empoli (Fi)

Re: Analisi situazione Vortice Polare,strato e troposfera (Inverno 2013)

Messaggio Da Fabri93 il Gio Set 26, 2013 8:45 pm

Ripeto che rimango ancora una volta sbalordito da ciò che stò vedendo da GFS 00 z e da Reading 00 z...

Da quando sono concreto osservatore dei modelli e delle carte,mi stò rendendo conto che una cosa del genere non l'ho mai vista..
Il vortice polare è totalmente dislocato sul comparto Russo e lo sarà fino ad almeno la prima decade di ottobre e già solo questo fatto lascia pensare,mentre sul nord america le sue influenze sono minime.



Mentre se l'estensione minima dei ghiacciai polari si è avuta il 16 Settembre 2013,attualmente stà già guadagnando il perduto..



Qui il loop degli ultimi 31 giorni riferito all'emisfero nord..

http://www.natice.noaa.gov/ims/loop/asia-1mo-loop.html

Da Ottobre avverrà inoltre un'ulteriore raffreddamento della stratosfera



Secondo GFS..

Fabri93
avatar
Fabri93
Admin

Messaggi : 1017
Data d'iscrizione : 04.01.12
Età : 24
Località : Empoli (Fi)

Re: Analisi situazione Vortice Polare,strato e troposfera (Inverno 2013)

Messaggio Da Fabri93 il Dom Set 29, 2013 9:44 pm

Ho sentito dire da alcuni che guardare lo snowcover non serve a niente in ottica futura,io invece continuo a essere del parere contriario,qui la situazione parla chiaro.
Secondo gli ultimi run 12 z di oggi 29 settembre 2013 di GFS e di ECMWF,il vortice polare per tutta la durata dei run dei 2 modelli citati è sempre sblilanciato sul comparto Russo,mentre sul comparto americano arrivano le briciole vere e proprie,qualcosa in più solo in Alaska.

Sarà un caso che sia nevicato a mosca già cosi presto ??
E se guardate bene le carte noterete che si stà già raffreddando anche la Russia Europea..
Ma il fatto che mi preme far notare è il raffreddamento precoce del comparto Balcanico..



Il raffreddamento della Russia Europea e del comparto balcanico previsto nei prossimi giorni non sono altro che la causa di un Vortice polare totalmente sbilanciato sul comparto russo dove stà portando un notevole incremento dello snowcover su quest'ultimo..



Finchè sulla Russia non si forma un dinamico bello potente oppure non si forma una forte HP a disturbo sul Polo,il VP si getterà sempre su quella parte..


Non sono segnali da non tenere in considerazione...


Fabri93
avatar
Fabri93
Admin

Messaggi : 1017
Data d'iscrizione : 04.01.12
Età : 24
Località : Empoli (Fi)

Re: Analisi situazione Vortice Polare,strato e troposfera (Inverno 2013)

Messaggio Da Fabri93 il Dom Ott 06, 2013 11:15 am

Raga io vi voglio dire una cosa,una situazione del genere non l'ho mai vista da quando osservo concretamente la meteo (ultimi 5 anni),il Vortice Polare è totalmente dislocato sul Comparto RUSSO secondo questo ultimo run di GFS (06 z di oggi 6 Ottobre 2013)...

Rendetevi conto del divario che c'è tra america settentrionale (Canada,Alaska) con la Russia.


Si parla di troppo (Russia) e di nulla (America settentrionale),è ora di iniziare a dare un certo peso alla situazione,certo da solo lo snowcover non basta,servono anche molti altri indici,però secondo me già da metà mese vorrei dire le mie prime impressioni sul prossimo inverno,quest'anno c'è qualcosa di veramente diverso..
Come dissi finchè un dinamico russo o un'alta polare non disturberanno il VPT,lui non si muoverà da quel lato e per adesso mi sembra che la situazione sia invariata..

Non voglio immaginare a che livelli sarà il SAI di cohen quest'anno...

Se continua di questo passo allora sarà da prendere in considerazione anche nel proseguo del mese ci sarà da aspettarsi un continuo raffreddamento dei balcani e della Russia europea e stati dell'EST con obbiettivo mediterraneo verso fine mese molto probabile...

Una partenza anticipata del freddo sull'Europa orientale e centrale ormai è da prendere in considerazione,quest'anno si parte forte..

In settimana analizzerò tutto l'insieme e vedrò di buttare giù due righe..

Fabri93
avatar
Fabri93
Admin

Messaggi : 1017
Data d'iscrizione : 04.01.12
Età : 24
Località : Empoli (Fi)

Re: Analisi situazione Vortice Polare,strato e troposfera (Inverno 2013)

Messaggio Da Fabri93 il Dom Ott 13, 2013 9:55 pm

Allora dico due paroline per andare subito al succo della questione...

Ho poco tempo al momento e perciò vi posso solo dare questi rapidi scorci previsionali..

Secondo le carte e secondo una media modellistica tra navgem,gfs e reading nei loro ultimi run è confermata una azione decisa di quella che ormai possiamo quasi definire l'apparizione della wave 1 (aleutinico),tale azione porterà il vortice polare ad un nuovo sbilanciamento sul comparto Russo,inoltre tale onda altopressoria è vista in movimento su quasi tutto il comparto nord-americano (quasi a scacciar via le azioni del VP da quel lato)..
Io sarò un neofita in questo campo ma secondo me è ora di rendersi conto di come quanto un prococe raffreddamento sul comparto Russo possa portare le azioni del vortice polare ad essere sempre e solo sbilanciate su quel lato (proprio a causa del maggior raffreddamento di quel comparto)..
E' da chiedersi se questo fattore sarà una spina nel fianco (ai danni del vp) in vista della stagione invernale ??
Io direi proprio di si..
Inoltre guardate cosa si forma alla fine del run di gfs (super fantaaa),come dissi una nascita prematura dell'orso russo era da prendersi in considerazione,ecco adesso ne abbiamo alcuni spunti,anche se non sarà il predatore dei boschi ma il suo amico dinamico.
Datevi un'occhiata agli interi run di gfs,ecmwf e navgem,sopratutto le temperature a 850 hpa,le carte parlano chiaro.

Il Vortice Polare sta già dando alcuni indizi di quali saranno le sue configurazioni pre-dominanti..

Vedo se in settimana posso accorpare alle mie parole e analisi,carte e situazione tlc,ssta..

Fabri93
avatar
Fabri93
Admin

Messaggi : 1017
Data d'iscrizione : 04.01.12
Età : 24
Località : Empoli (Fi)

Re: Analisi situazione Vortice Polare,strato e troposfera (Inverno 2013)

Messaggio Da Fabri93 il Dom Ott 27, 2013 11:03 am

Stò avendo sempre più conferme del mio pensiero iniziale riguardo al prossimo inverno 2013-2014,sul topic dei cenni invernali dissi che l'Inverno prossimo avrebbe visto come protagonista anche il famigerato amico peloso (Orso) e cosi sembra che la situazione stia prendendo quella piega (attualmente possiamo parlare solo di un proto anticiclone dinamico russo) e inoltre volevo dire che il prossimo inverno molto probabilmente non sarà condannato ad un periodo soprammedia senza fine,con pochi sbocchi freddi e nevosi per la penisola...

SAI INDEX


OPI INDEX


Ho volutamente postato sopra l'OPI e il SAI index per farvi notare qual'è l'andamento dei due indici e per farvi notare come tutti e due stiano condannando il prossimo inverno ad una sorte inevitabile di AO positiva.
________________________________________________________________
Vedo di andare subito al sodo,sono stato sempre contro la maggior parte dei '' longer '' perchè sò che quest'anno abbiamo a che fare con una condizione solare nuova e quindi con un parametro nuovo da monitorare nei suoi successivi sviluppi e nelle conseguenze sul clima del nord-emisfero che vedremo col passare degli anni..
__________________

Fattori '' non di poco conto '' da tenere in considerazione per il prossimo inverno 2013-2014:

PDO -

QBO +

Wave pacifica pimpante

Solar flux medio

Attività bassa della corrente del Golfo

Tripolo ALT -

ENSO per lo più neutro (da controllare)

____________________________________

Preso visione dei parametri sopra,partiamo subito con la visione dell'AO invernale che pare ormai che con molte probabilità risulterà positivo (nella prima parte invernale (novembre-dicembre),andando poi a divenire neutro (gennaio-febbraio) secondo me.
Mi sono andato a dare una sbirciatina alle reanalisi del NOAA e mi è venuto fuori che gli anni caratterizzati da AO + e dalle medesime condizioni di QBO,PDO e Solar Flux di quest'anno risentono di un mese di Dicembre con anomalie piuttosto positive sulla penisola con massimi centrati sopratutto sul Regno Unito,distensione Azzorriana,mentre nei mesi di Gennaio e Febbraio risentono di anomalie negative sopratutto sulla parte occidentale della penisola.
_______________

Vedrò di dirvi il punto saliente della mia analisi e di spiegarvelo con un immagine:

Ao +



_________________________

Sarà ma io ci credo poco ad un inverno '' fetecchia '' come molti dicono (senza riferirmi a nessuno),le statistiche sono statistiche ma chi lo dice che il tempo segua indici,reanalisi e stagionali ??

D'altra parte è tutto frutto di calcoli matematico previsionali,soluzioni di equazioni ecc..vedi attendibilità WRF

Qui mi viene in mente il detto AL TEMPO E AL CUL NON SI COMANDA

E io dico che ancora una volta sarà proprio cosi,detto questo secondo me l'Inverno verò (quello freddo e nevoso come lo vogliano noi e come dovrebbe essere) si farà vivo da fine-dicembre/Gennaio in poi Wink

Inoltre darei molto probabile un CW a partire dalla prima decade di novembre,d'altra parte il VP se lo è cercato da solo vista la lunga permanenza verso il continente Russo-Asiatico,inoltre la wave 1 pare bella pimpante..
Si nota come già il Warming vada a spostarsi sul lato Canadese



Ecco che a fine run di GFS si notano già alcuni elementi interessanti e probabilmente caratterizzanti del prossimo inverno,alla coda del run si [B]intravede l'azzorriano in distensione verso la penisola iberica con alta russa pronta ad intese con l'ovest,ponticello ?? [/B]




Chissà vedremo e ne riparlerò... Wink




Fabri93
avatar
Fabri93
Admin

Messaggi : 1017
Data d'iscrizione : 04.01.12
Età : 24
Località : Empoli (Fi)

Re: Analisi situazione Vortice Polare,strato e troposfera (Inverno 2013)

Messaggio Da Fabri93 il Mer Ott 30, 2013 11:07 pm


_______________________________________________________



Situazione VP:
In approfondimento su quasi tutta la sua colonna tropo-stratosfera

Cooling in atto...
_________________________________________________
Ma attenzione perchè i mini warming siberiani visti a quota di 10 hpa e indotti molto probabilmente dalla grande estensione dello snowcover siberiano-asiatico con riflessione dei raggi solari in atmosfera da parte delle neve preesistenti,potrebbero traslare rapidamente e convergere in zona della wave 1 verso l'america settentrionale non è escluso un rapido potenziamento del warming proprio su questo lato,quindi l'ipotesi di un CW non è poi cosi campata in aria




______________________________


Fabri93
avatar
Fabri93
Admin

Messaggi : 1017
Data d'iscrizione : 04.01.12
Età : 24
Località : Empoli (Fi)

Re: Analisi situazione Vortice Polare,strato e troposfera (Inverno 2013)

Messaggio Da Fabri93 il Sab Nov 02, 2013 10:33 pm

Direi di passare subito all'analisi di ciò che stà succedendo e succederà al Vortice Polare.

Dei piccoli riscaldamenti sul continente Asiatico visibili anche in stratosfera sopratutto a 10 hpa molto probabilmente convergeranno in zona della wave 1 e porteranno pian piano ad un ruotamento dell'asse principale del VP il quale si proietterà proprio verso L'Europa centrale e meridionale..

L'Azione quindi di disturbo verrà effettuata proprio dalla Wave 1 in persona..


__________________________________________________



Inoltre tale riscaldamento è visto a quasi tutte le quote isobariche del VP da 100 fino a 1 hpa

Si può parlare quindi di un azione destabilizzante forte e strutturata..



E' molto probabile quindi una nuova colorazione di questo grafico con colori più vivaci..
__________________________________________________________________________

Anche il grafico dell'anomalie dei geopotenziali quindi potrebbe smettere di colorarsi di blue e celeste dando spazio al rosso verso metà mese...




___________________________________________________________________

Questo spiega anche l'incertezza dell'AO index proprio per quel periodo...



_________________________________________________________


e il NAM ??
Nei prossimi 5-6 giorni continuerà la sua ascesa ma prima della metà di novembre potrebbe iniziare un periodo di calo anche se non piuttosto duraturo..


_____________________________________________________



Detto in 2 parole come proseguirà il restante mese di Novembre,dal 10 fino al 30 ??

Azione mirata con warming in sede della wave 1 che indurrà il VP ha un ruotamento dell'Asse principale il quale si proietterà proprio verso il Mediterraneo e l'Europa centrale,dal 10 Novembre 2013 potrebbe iniziare un periodo contraddistinto da scambi meridiani più consono al periodo con primi assaggi freddi tardo-autunnali sulla penisola italia con coinvolgimento maggiore delle regioni adriatiche e di quelle del centro-nord....





Quindi scenari come quello proposto sopra saranno molto probabili,niente di eccezzionale ma comunque sintomi di qual'è sarà secondo me il pattern AO + caratterizzante dell'Inverno 2013-2014......

____________________________________________________


Fabri93
avatar
Fabri93
Admin

Messaggi : 1017
Data d'iscrizione : 04.01.12
Età : 24
Località : Empoli (Fi)

Re: Analisi situazione Vortice Polare,strato e troposfera (Inverno 2013)

Messaggio Da Fabri93 il Gio Nov 21, 2013 8:36 pm




La tendenza però mi pare ormai chiara,il raffreddamento in atto è forte e superiore alla media degli ultimi 30 anni,è molto probabile che andremo velocemente al superamento della soglia NAM già dai primi del prossimo mese...



Però occhio perchè secondo me c'è qualcosa che non mi convince e ve lo mostro nella mappa sotto



Il trend dell'Heat e del EPV mi lasciarebbe pensare che il VP non sarà tutto sommato cosi poco '' disturbato '',e potrebbero addirittura partire dei warming...
Anche dall'animazione dell'anomalie sui 30 hpa si può notare come il VP non può vivere calmo il suo cooling



_________________________________________________________

Ecco che le paure dell'Heat flux,del geop. flux e dell'EPV si traducono in questo:






Fabri93
avatar
Fabri93
Admin

Messaggi : 1017
Data d'iscrizione : 04.01.12
Età : 24
Località : Empoli (Fi)

Re: Analisi situazione Vortice Polare,strato e troposfera (Inverno 2013)

Messaggio Da Fabri93 il Lun Dic 30, 2013 7:14 pm

Aggiornamento strato-troposfera 30 Dicembre 2013:


Stratosfera:


NAM by Martineau in continua ascesa,però sembra che il picco sia vicino...




_________________________________________________________________
Dal grafico relativo all'anomalie delle temperature zonali a 60-90° N si può notare come la chiusura delle linee che racchiudono le anomalie negative sia vicina,questi sono al momento i maggiori effetti di un'ESE di tipo COLD..

Se ne può dedurre che il raffreddamento stratosferico stia arrivando al culmine della sua massima attività..



_________________________________________________________________

Stessa situazione per le anomalie degli zonal wind (50-80° N),sembra che il periodo di massima attività degli stessi stia giungendo al termine,si nota le linee che racchiudono le anomalie positive stiano puntando verso l'alto,ciò significherebbe la chiusura delle stesse e la fine della forte attività degli zonal wind,ESE COLD docet..




_________________________________________________________________

L'EPV e l'heat flux dopo la grossa puntata verso l'altro sembra che abbiano voglio di tornare in alto,zonal wind a 10 e 30 hpa che ripuntano verso il basso,a 1 hpa stabili..




Inoltre le temperature sul polo e presso sono previste in ascesa..




_________________---------------------------________________________


Troposfera:




Ao previsto permanere su valori negativi al massimo neutri..

_________________________________________________________________


MJO prevista puntare verso fasi 7 e 8,sappiamo che per noi possono essere fasi favorevoli a qualche puntata fredda per la penisola...









Previsioni,quali potrebbe essere la chance di salvezza di parte del nostro Inverno 2013-2014 ?? (LONG RANGE)

Primi warming di disturbo al VP dopo un lungo periodo di VP (forte e poco incline a disturbi)..
Il primo di tipo MINOR visto a 96 h verso i primi di Gennaio,potrà essere quello che smuoverà le acque calme del VP..





Ed ecco il secondo,previsto da vari run dal modello americano GFS,tale warming potrebbe portare allo split del VP con divisione in 2 tronconi e potrebbe risultare più intenso di quello di inizio gennaio..





Potrebbe risultare quello decisivo per salvare parte del nostro inverno 2013-2014 e traghettarlo verso scenari più gelidi per la nostra penisola a partire dal 15-20 Gennaio,parte di febbraio e marzo..





Seguiranno aggiornamenti....





Fabri93
avatar
Fabri93
Admin

Messaggi : 1017
Data d'iscrizione : 04.01.12
Età : 24
Località : Empoli (Fi)

Re: Analisi situazione Vortice Polare,strato e troposfera (Inverno 2013)

Messaggio Da Fabri93 il Lun Dic 30, 2013 10:11 pm

10 hpa:


30 hpa:



Difficile dire al momento quanto potrà essere potente questo warming,previsto nascere sulla groellandia,inoltre si può notare come possa essere in grado di splittare il VP.
Di sicurò non sarà di tipo Minor visto le premesse attuali..

La potenza al momento come detto e data la grossa distanza temporale è tutta da decifrare e non è detto che non possa essere anche un MMW o un SSW.....


Vedremo,molto probabilmente frenerà questo insulso temporale invernale contraddistinto da hp con inversioni termiche e da tempo atlantico piuttosto mite.




Partiamo da qui,il resto è guadagnato,poi parlaremo nei prossimi aggiornamenti degli effetti sul nostro lido,al momento è impossibile inquadrarli........




Fabri93
avatar
Fabri93
Admin

Messaggi : 1017
Data d'iscrizione : 04.01.12
Età : 24
Località : Empoli (Fi)

Re: Analisi situazione Vortice Polare,strato e troposfera (Inverno 2013)

Messaggio Da Fabri93 il Gio Gen 02, 2014 11:08 pm

Aggiornamento Stratosfera:


Il forte calo dei venti zonali a 1 hpa testimonia che per il vortice polare è iniziato un periodo di squilibri dopo il suo normale trend di forte approfondimento e raffreddamento..

La prima impennata dell'heat e geopo. flux con EPV non convergente verso il polo,mostra come il primo warming si stia dimostrando piuttosto insidioso per il vortice polare,anche se quest'ultimo dato il suo forte raffreddamento si stia dimostrando piuttosto duro da scalfire..

I punti sui quali però vorrei focalizzare la mia attenzione sono sulla seconda puntata in alto prevista dell'heat con annesso il geop. flux verso metà mese,questa seconda impennata mi lascia presagire che il secondo warming previsto verso metà mese potrebbe dare a seconda della zona di comparsa una bella botta al vortice polare..
Inoltre da notare che questa seconda impennata dell'heat,geop. flux potrebbe essere accompagnata da un EPV più convergente verso il polo..


_________________________________________________________________

Come anticipavo nella mia più recente analisi la chiusura delle linee che delimitano le anomalie negative,mi lascia presagire che il grosso dell'ESE di tipo COLD sia passato..




_________________________________________________________________


l'Aumento delle temperature polari previsto (60 e 90 °N) da 1 hpa a 30 hpa mi dice che il grosso della maggiore attività e dell'approfondimento del vortice polare sia passato....





_________________________________________________________________


Previsioni stratosfera LONG RANGE:




Io darei ancora una volta occhio al secondo warming previsto a 10 hpa dalle carte stratosferiche del modello americano GFS.
La carta stratosferica del noaa sopra postata,mostra come verso metà mese (12 gennaio circa) sia prevista un azione a tenaglia ai danni del VPS a 10 hpa,i successivi pannelli potrebbe mostrare una dinamica da SPLIT del VPS..

Riterrei di tenere sott'occhio i nuovi aggiornamenti delle carte delle anomalie dei geopotenziali (65-90 ° N) del NOAA,quelle dei flussi e venti...
--------------------------------------------------------------------------

Secondo me verso metà e nella seconda parte del mese di Gennaio il VPS potrebbe vedere la nascita di un secondo warming (impennata prevista dell'heat flux) di intensità al momento ancora da definire ma comunque in grado di portare ad un azione a tenaglia che in un secondo momento potrebbe splittare il VPS.
Con l'ausilio di un altro warming in sede russo orientale...
_________________________________________________________________

Il tutto mi lascierebbe sperare in una seconda parte del mese piuttosto vivace e di stampo prettamente invernale con annesso un mese di febbraio dal sapore tipico invernale degli ultimi anni e un Marzo tutto da scoprire..





Seguiranno aggiornamenti......






Fabri93
avatar
Fabri93
Admin

Messaggi : 1017
Data d'iscrizione : 04.01.12
Età : 24
Località : Empoli (Fi)

Re: Analisi situazione Vortice Polare,strato e troposfera (Inverno 2013)

Messaggio Da Fabri93 il Dom Gen 12, 2014 9:09 pm

Rapido aggiornamento stratosferico/troposferico + spunti previsionali (linguaggio tecnico):



Calo generale dei venti zonali a 1 hpa,30 e 10 hpa.
Nuovo aumento previsto dell'heat,geop. flux con EPV che stavolta sembrerebbe voler essere più convergente verso il polo.
Credo che la fase di STRONG VORTEX e i suoi peggiori effetti siamo ormai passati,adesso il trend sembrerebbe propendere verso una fase di WEAK POLAR VORTEX anche se non piuttosto pronunciata.



Rialzo generale di tutte le temperature polari...

----------------------------------------------------------------------------------



Decoupling tra strato e troposfera,la tendenza mi lascia presupporre che si potrà andare verso un coupling tra strato e troposfera però non contraddistinto da anomalie negative ma stavolta da anomalie positive anche piuttosto pronunciate..

----------------------------------------------------------------------------------



La potenza del warming russo-orientale a 10 hpa,si noti come il VP sia riuscito a chiudere quest'ultimo in coda all'animazione...

----------------------------------------------------------------------------------



[MJO]
La tendenza verso la fase 7 mi lascia presuppore ad un proseguo meteo più movimentato per la penisola e anche forse più freddo e invernale...


_________________________________________________________





Fabri93
avatar
Fabri93
Admin

Messaggi : 1017
Data d'iscrizione : 04.01.12
Età : 24
Località : Empoli (Fi)

Re: Analisi situazione Vortice Polare,strato e troposfera (Inverno 2013)

Messaggio Da Fabri93 il Ven Gen 31, 2014 9:08 pm

Analisi stratosfera (Aggiornamento sul warming previsto):


Ormai i modelli previsionali della stratosfera sono concordi nell'individuazione di un potente warming (di tipo Major al momento) ai danni del Vortice Polare Stratosferico,tale warming potrebbe portare ad uno SPLIT (divisione) del VPS con separazione dello stesso in due Lobi principali.
Con la differenza che stavolta lo SPLIT potrebbe portare ad un solo Lobo del VPS,quello Siberiano.







_________________________________________________________________






Ben visibile anche da qui



_________________________________________________________________

Notevole poi l'aumento di geopotenziali della wave 2




Notevole poi l'heat flux a carico della seconda onda planetaria e il momentum





Heat flux notevole


_________________________________________________________________

Qui sotto è evidente che non si possa parlare di un warming di MMW,ecco perchè parlo di Major e basta...

Inversione dei venti zonali fino al 40° N,in caso di MMW si raggiungono i 60 ° N



_________________________________________________________________

Nuova impennata del geop. e heat flux con calo delle velocità zonali a 1 hpa,stavolta con EPV più convergente verso il polo



_________________________________________________________________


In breve è previsto un forte warming ai danni del VPS ben visibile da 10 hpa fino a 1 hpa,difficile dire al momento quale sarà l'asse del VP e quali potranno essere gli effetti in troposfera,al momento però non mi sembra male la situazione..




Fabri93

Contenuto sponsorizzato

Re: Analisi situazione Vortice Polare,strato e troposfera (Inverno 2013)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Dom Ott 22, 2017 8:12 am